Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

giovedì 29 luglio 2010

Lucca e la scuola

Ci fa piacere proporvi questa sequenza di immagini e musica sulla città e sulla nostra scuola e speriamo vi piaccia

Hi, we have made this slideshow and soundtrack on Lucca and our school, hope you will enjoy watching it!

Hallo, wir haben diese kurze Vorstellung von Lucca und unserer Schule mit Bilder und Musik vorbereitet. Wir hoffen, sie wird Ihnen gefallen!

giovedì 22 luglio 2010

Omaggio a Caterina

Caterina Bueno è stata ricercatrice e cantante del repertorio della canzone tradizionale toscana. A lei va il merito di aver raccolto e riproposto negli anni '60 ballate, filastrocche, rispetti della tradizione orale, che altrimenti in pochi anni sarebbero andati perduti. In omaggio a Caterina, Riccardo Tesi e Maurizio Geri hanno recentemente allestito uno spettacolo dal nome "Sopra i tetti di Firenze", in cui sono presentate con nuovi arrangiamenti le canzoni più belle del suo grande repertorio. Ascoltiamo "Italia bella mostrati gentile", una ballata di fine '800 dal tono semiserio che parla dell'emigrazione dei Toscani nelle Americhe, nella fattispecie in Brasile, "là dov'è la raccolta del caffè".

Caterina Bueno was a researcher and singer of Tuscan traditional songs. With great patience and skill, in the sixties she collected and performed ballads, nursery rhymes,love songs of the oral tradition, which otherwise in a few years would have gone lost. As a tribute to Caterina, Riccardo Tesi and Maurizio Geri have recently set up a show called "Over the roofs of Florence", presenting rearrangements of the most beautiful songs of her vast repertoire. Let's listen now to "Italia Bella Mostrati Gentile", a ballad from the end of '800 telling in half-serious tone of the Tuscan emigration to America, in this case to Brazil, the land of coffee crops.





I am pleased to add here the lyrics, enjoy!

L'operaio non lavora, c'è la fame che lo divora
e que' braccianti non sanno cosa fare a andare avanti
spererem ni' novecento, e finirà questo tormento
ma questo è i' guaio, il peggio tocca sempre all'operaio

Italia bella mostrati gentile e i figli tuoi non li abbandonare
sennò ne vanno tutti ni' Brasile e 'un si ricordan più di ritornare
Ancor qua ci sarebbe da lavora', senza stare in America a emigra'

Il secolo presente qui ci lascia, il millenovecento s'avvicina
la fame ci han dipinto sulla faccia e per guarilla 'un c'è la medicina
Ogni po' noi si sente dire: vo, là dov'è la raccolta del caffè

Non ci rimangan più che preti e frati, moniche di convento e cappuccini
e certi commercianti disperati, di tasse non conoscono confini
Verrà un dì che anche loro dovran parti' là dov'è la raccolta del caffè

Ragazze che cercavano marito, vedan partire i' loro fidanzato
vedan partire i'loro fidanzato e loro restan qui col sor curato
Verrà un dì che anche loro dovran parti' là dov'è la raccolta del caffè

Le case restan tutte spigionate, gli affittuari perdono l'affitto
i topi fanno lunghe passeggiate, vivan tranquilli coi sottodiritti
Verrà un dì che anche loro dovran parti' là dov'è la raccolta del caffè

mercoledì 21 luglio 2010

Luciano & Luciano

Un successo del cantautore rock Luciano Ligabue, "Certe Notti" in un duetto speciale con il compianto Luciano Pavarotti, che ricordiamo con affetto e ammirazione.

A hit by rocksinger Luciano Ligabue "Certe Notti" in special duo with late Luciano Pavarotti, whom we remember with love and admiration.

giovedì 15 luglio 2010

Il museo del castagno


Nel paese di Colognora di Pescaglia si trova un museo speciale, dedicato al castagno, un'albero che ha donato da secoli alle popolazioni i suoi frutti e il suo legno per usi innumerevoli tanto che si può parlare di una vera e propria "civiltà del castagno" Tra le sue attività del tempo libero, la scuola offre anche la possibilità di visitare questo piccolo grande museo ricco di reperti legati al castagno della montagna lucchese. Per chi fosse interessato ad un approfondimento prima di andare a visitarlo, è possibile fare un percorso virtuale attraverso il sito del museo all'indirizzo http://www.museodelcastagno.it/

In the village of Colognora di Pescaglia there is a special museum, dedicated to the chestnut, a tree which over the centuries has donated its fruits and its wood for so many and different uses to the people living in its environment, as to generate the definition of "civilization of the chestnut". Among its free-time activities, the school offers a tour to Colognora and a visit to this "little big" museum displaying objects belonging to the tradition of the Lucchese mountains and the chestnut environment. If you want to know more about it before or instead of visiting it, try a virtual path offered by the museum's website at http://www.museodelcastagno.it/

Foxes selling chickens!

In Lucca, Via San Paolino 40, you can see this odd sign, a poultry shop (polleria) run by foxes (volpi)!

Da quando in qua le volpi vendono polli? Semmai li mangiano!


domenica 11 luglio 2010

La musica di Geminiani

Anche Francesco Geminiani (1687-1762) fu un musicista lucchese di chiara fama. Di lui ascoltiamo questo movimento dal Concerto Grosso

giovedì 8 luglio 2010

Il Minuetto di Boccherini

Luigi Boccherini (1743-1805) è stato un musicista lucchese. A lui è intitolato il conservatorio di Lucca e nella piazza di fronte c'è una statua in bronzo che lo rappresenta mentre suona il violoncello. Il minuetto è, crediamo, la sua composizione più conosciuta, che ancora oggi possiamo ascoltare un po' ovunque, sempre con grande piacere. La versione che vi proponiamo è eseguita in stile spagnoleggiante da un trio di giovani musicisti russi, il Trio Elinte (chitarre e domra)

Luigi Boccherini (1743-1805) was a Lucchese musician. The Conservatory in Lucca is named after him and in the square in front a statue was erected representing him playing cello. His Minuet is by far his best known composition and even today you can listen to it pretty often and always with pleasure. The unusual "spanish" version we are proposing here is by a trio of young russian musicians, Trio Elinte (guitars and domra)

martedì 6 luglio 2010

L'acquedotto del Nottolini e le "Parole d'oro"

If you attend a course at Lucca Italian School, you may find as one of the afternoon activities a bike or a walking tour along the ancient aqueduct, starting from the railway station and arriving as far as the place called "Parole d'Oro" (Golden words), in the woods on the slopes of Pisani Mountains, where the source of the good water everyone can drink from the public fountains in the city is located. Here is a video interview to a member of the City Council, who tells us about the origins and the history of the aqueduct up to the present time.

Se venite a fare un corso alla Lucca Italian School, una delle attività che facciamo nel pomeriggio è la gita in bicicletta o a piedi lungo l'acquedotto del Nottolini, partendo dalla stazione ferroviaria e arrivando fino al luogo detto "Parole d'Oro", in mezzo ai boschi sulle pendici dei monti pisani, dove si trova la sorgente dell'acqua che arriva alle fontane pubbliche di Lucca. Ecco una intervista a un rappresentante del Comune di Lucca sulle origini e sulla storia dell'acquedotto fino ai nostri giorni.

sabato 3 luglio 2010

Lucca Insolita: percorsi guidati (serali) nei palazzi cinquecenteschi

Lucca Insolita: percorsi guidati (serali) nei palazzi cinquecenteschi

un blog da tenere d'occhio

http://www.anewlifeintuscany.com/?p=734

Ho appena scoperto questo blog di una signora inglese che abita da queste parti, e le sue riflessioni sulla vita qui mi sono sembrate particolarmente interessanti. In effetti, anche ciò che a noi può sembrare ovvio, perfino banale, visto da una prospettiva "altra" può risultare nuovo, inusuale, e anzi possiamo imparare molto anche noi, nativi, da chi qui ci è venuto per scelta, per amore ...