Post

PRIMA EDIZIONE DI OPERA LUCCA FESTIVAL: UN GRANDE SUCCESSO

Immagine
Opera Lucca Premiere Season:  A Great Success

(article written by Celinda Shannon, former Lis student and friend of ours, whom we heartily thank for her precious support - photos by James Massol)



The idea for an Opera School was something that had been percolating in the mind of James Massol, Director of the Opera Lucca School, for a while. But, it wasn’t until last summer when James and his family decided to visit Lucca for a family holiday that the wheels were set in motion. While on holiday here in Lucca, James was looking for an Italian-speaking babysitter for his two children and approached the Lucca Italian School to see if any of the teachers might know someone who could fill the role.
It was then that the idea sparked in his mind - what about hosting an opera and language school in the heart of Tuscany at what some consider the birthplace of opera? It wasn’t a far stretch of the imagination as James had done four similar musical programs in Lucca during the summer months w…

La storia di due nostri cari studenti, Susan e Jim

Immagine
Una nostra studentessa e amica, Celinda Shannon, ha intervistato due compagni di studio qui a LIS, e ci fa molto piacere condividere con voi il testo dell'intervista. Si parla della loro scelta di venire in Italia, e a Lucca, e della loro esperienza qui alla nostra scuola. Ringraziamo moltissimo Celinda, e vi lasciamo all'intervista: Susan and Jim Breedlove, Orinda, California, USA Età: tra i 60 e i 70 anni
La loro storia: che lavoro facevate? Susan ha fondato una compagnia di assicurazione. Grazie alla sua esperienza nelle vendite e alla sua determinazione, il business è partito molto bene. Poco dopo, Jim ha lasciato il suo lavoro e ha comnciato a lavorare insieme a Susan. Hanno lavorato insieme per 15 anni, con successo.
Perchè l'Italia? Jim aveva già viaggiato in Italia molte volte, fin dal 1981. Il suo amore per “la dolce vita” è scoccato da subito, ed è sempre rimasto vivo, come la fiammella pilota in una stufa a gas. Dopo 25 anni insieme e 15 anni di business, hanno decis…

La Wally di Catalani

Immagine
Anche quest'anno gli amici del Teatro del Giglio ci hanno dato l'opportunità di assistere alle prove generali delle opere da loro prodotte. Un momento speciale per tutti, per chi già ama l'opera naturalmente, ma anche per chi non ne ha mai vista una e magari approfitta proprio di questa occasione per provare. Mi fa particolarmente piacere sapere che alcuni dei nostri studenti hanno avuto la loro prima esperienza con il melodramma proprio qui con me a Lucca.


Se poi andare a teatro è sempre un'esperienza magica, le prove per me lo sono ancora di più, c'è quell'atmosfera particolare che accompagna ogni creazione, c'è giusto il tempo per gli ultimi ritocchi e poi si va in scena.

L'ultima volta l'occasione è stata più particolare del solito, perché l'opera era La Wally di Catalani, molto difficile da vedere, ed infatti era la prima volta anche per me.

Eppure anche Catalani era originario di qui, e per un certo tempo la sua vita è stata parallela a q…

Lucca Classica

Immagine
Se non riuscite a decidere in quale periodo venire a studiare italiano a Lucca e siete amanti della musica classica, ho un preciso suggerimento per voi: la prima settimana di maggio. Non per la bellezza della primavera, non per il sole tiepido (che ci può essere, è vero, ma anche no, il tempo è imprevedibile…), ma per il più bel festival di musica classica al quale io abbia mai partecipato. Parlo di Lucca Classica, che si tiene ormai già da 3 anni durante il primo fine settimana di maggio.


Che cosa rende così speciale questo festival? Per prima cosa, il fatto che gli appuntamenti sono disseminati per tutta la città, non solo quindi nelle sedi usuali come il nostro bel Teatro del Giglio, ma anche nelle chiese, nei musei, nelle piazze e nelle strade.


E quando parliamo di appuntamenti parliamo di decine di eventi al giorno, dalla mattina alla sera.



E vi ho già detto che tutti questi concerti, a parte quello serale a Teatro che conclude le giornate del festival, sono assolutamente g…

PARLANDO E CAMMINANDO FINO A GROTTA ALL'ONDA.....

Immagine
Imparare parlando l'italiano in contesti autentici e culturalmente interessanti: a questo scopo la nostra scuola ha ideato alcune attività, che uniscono l'apprendimento della lingua con interessi di vario tipo, dalla cucina alle escursioni, dall'arte alla musica.  Parla e cammina è uno di questi programmi, camminando nella natura alla scoperta di luoghi diversi e interessanti. Una delle nostre passeggiate preferite è quella che che ci porta nel cuore delle Alpi Apuane meridionali, proprio sotto al Monte Matanna, fino ad una caverna dove abitava l'uomo preistorico, che si chiama Grotta all'Onda, forse perché qui milioni di anni fa c'era il mare.



Si parte con la macchina da Lucca e si arriva a Camaiore passando per Montemagno. La strada è piacevole e ombrosa. Arrivati sulla sommità del monte (in realtà un'altezza modesta , raggiungibile agevolmente anche in bicicletta), si apre un panorama bellissimo sulla pianura e sulla costa della Versilia. Si scendon…

L'allegria di Lucca Comics and Games

Immagine
Ogni anno, tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre, Lucca si dipinge di mille colori vivaci: da tutta Italia, e anche dall'estero, arrivano gli amanti della manifestazione "Lucca Comics and Games", la più importante fiera italiana dedicata al fumetto, all'animazione, ai giochi di ruolo, ai giochi da tavolo, ai videogiochi...insomma al mondo della fantasia.
Qualcuno dice che sia anche la seconda fiera al mondo per numero di presenze: io non lo so, ma sicuramente si tratta di un evento unico e gigantesco.


Quest'anno, poi, si celebra un'edizione speciale: infatti è il 50° compleanno della festa!  Da oggi 28 ottobre a martedì 1 novembre Lucca cambierà volto, e da città pacifica di provincia si trasformerà, per incanto, in una città piacevolmente invasa da centinaia di migliaia di appassionati, molti dei quali travestiti con i costumi più svariati e improbabili, ma sempre divertenti.







La tradizione del fumetto a Lucca iniziò nel 1966 con il Salone Intern…

Il Museo dell'Emigrazione a Lucca

Immagine
A Lucca abbiamo un piccolo gioiello che ci racconta attraverso lettere, diari, fotografie, documenti d’archivio, documenti personali, libri e riviste la storia dell'’emigrazione italiana.
ll “Museo Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana” ha sede nel Palazzo Ducale di Lucca e prende il nome dal fotografo e appassionato collezionista fiorentino Paolo Cresci: fotografo scientifico dell'Università di Firenze si interessò per motivi personali all'emigrazione lucchese, e in 25 anni di attività raccolse più di 15.000 documenti.

Nel 1997 Cresci fu fra i principali organizzatori di "The World in My Hand”, una mostra sull’emigrazione italiana tra il 1860 e il 1960, allestita a Ellis Island, New York. Molti dei documenti di questa mostra li possiamo vedere oggi esposti in questo piccolo museo; essi ci permettono di ripercorrere l’esperienza migratoria di milioni di italiani di qualche generazione fa nelle tappe più significative e nelle vicissitudini più ricorren…