Post

Lucca Classica

Immagine
Se non riuscite a decidere in quale periodo venire a studiare italiano a Lucca e siete amanti della musica classica, ho un preciso suggerimento per voi: la prima settimana di maggio. Non per la bellezza della primavera, non per il sole tiepido (che ci può essere, è vero, ma anche no, il tempo è imprevedibile…), ma per il più bel festival di musica classica al quale io abbia mai partecipato. Parlo di Lucca Classica, che si tiene ormai già da 3 anni durante il primo fine settimana di maggio.


Che cosa rende così speciale questo festival? Per prima cosa, il fatto che gli appuntamenti sono disseminati per tutta la città, non solo quindi nelle sedi usuali come il nostro bel Teatro del Giglio, ma anche nelle chiese, nei musei, nelle piazze e nelle strade.


E quando parliamo di appuntamenti parliamo di decine di eventi al giorno, dalla mattina alla sera.



E vi ho già detto che tutti questi concerti, a parte quello serale a Teatro che conclude le giornate del festival, sono assolutamente g…

PARLANDO E CAMMINANDO FINO A GROTTA ALL'ONDA.....

Immagine
Imparare parlando l'italiano in contesti autentici e culturalmente interessanti: a questo scopo la nostra scuola ha ideato alcune attività, che uniscono l'apprendimento della lingua con interessi di vario tipo, dalla cucina alle escursioni, dall'arte alla musica.  Parla e cammina è uno di questi programmi, camminando nella natura alla scoperta di luoghi diversi e interessanti. Una delle nostre passeggiate preferite è quella che che ci porta nel cuore delle Alpi Apuane meridionali, proprio sotto al Monte Matanna, fino ad una caverna dove abitava l'uomo preistorico, che si chiama Grotta all'Onda, forse perché qui milioni di anni fa c'era il mare.



Si parte con la macchina da Lucca e si arriva a Camaiore passando per Montemagno. La strada è piacevole e ombrosa. Arrivati sulla sommità del monte (in realtà un'altezza modesta , raggiungibile agevolmente anche in bicicletta), si apre un panorama bellissimo sulla pianura e sulla costa della Versilia. Si scendon…

L'allegria di Lucca Comics and Games

Immagine
Ogni anno, tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre, Lucca si dipinge di mille colori vivaci: da tutta Italia, e anche dall'estero, arrivano gli amanti della manifestazione "Lucca Comics and Games", la più importante fiera italiana dedicata al fumetto, all'animazione, ai giochi di ruolo, ai giochi da tavolo, ai videogiochi...insomma al mondo della fantasia.
Qualcuno dice che sia anche la seconda fiera al mondo per numero di presenze: io non lo so, ma sicuramente si tratta di un evento unico e gigantesco.


Quest'anno, poi, si celebra un'edizione speciale: infatti è il 50° compleanno della festa!  Da oggi 28 ottobre a martedì 1 novembre Lucca cambierà volto, e da città pacifica di provincia si trasformerà, per incanto, in una città piacevolmente invasa da centinaia di migliaia di appassionati, molti dei quali travestiti con i costumi più svariati e improbabili, ma sempre divertenti.







La tradizione del fumetto a Lucca iniziò nel 1966 con il Salone Intern…

Il Museo dell'Emigrazione a Lucca

Immagine
A Lucca abbiamo un piccolo gioiello che ci racconta attraverso lettere, diari, fotografie, documenti d’archivio, documenti personali, libri e riviste la storia dell'’emigrazione italiana.
ll “Museo Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana” ha sede nel Palazzo Ducale di Lucca e prende il nome dal fotografo e appassionato collezionista fiorentino Paolo Cresci: fotografo scientifico dell'Università di Firenze si interessò per motivi personali all'emigrazione lucchese, e in 25 anni di attività raccolse più di 15.000 documenti.

Nel 1997 Cresci fu fra i principali organizzatori di "The World in My Hand”, una mostra sull’emigrazione italiana tra il 1860 e il 1960, allestita a Ellis Island, New York. Molti dei documenti di questa mostra li possiamo vedere oggi esposti in questo piccolo museo; essi ci permettono di ripercorrere l’esperienza migratoria di milioni di italiani di qualche generazione fa nelle tappe più significative e nelle vicissitudini più ricorren…

La Grande Quercia di Lucca

Immagine
Sulle morbide colline a pochi chilometri dalla città di Lucca si trova il piccolo paese di San Martino in Colle, e tra i filari di viti e antichi ulivi passa una stradina di campagna alla fine della quale sorge uno degli alberi monumentali più famosi e fotografati d'Italia e tutelato dalla Sovrintendenza dei Beni Culturali, conosciuto da tutti i lucchesi come la “grande quercia”.


600 anni di vita e dimensioni spettacolari: 450 cm di circonferenza del tronco, 24 metri di altezza, 40 metri di diametro della chioma; questa infatti ha una forma schiacciata, più sviluppata in senso orizzontale che verticale, caratteristica insolita per questo tipo di albero.


Caratteristica però spiegata benissimo dalla leggenda che racconta come le streghe si incontrassero attorno al grande albero per i loro riti e le loro magie e poi si riposassero e dormissero sui rami della grande quercia, schiacciandoli con il proprio peso. Ma la quercia è detta anche “la quercia di Pinocchio”: si dice che l'al…

I Frati lucchesi

Immagine
Qualche giorno fa in una delle nostre lezioni di cucina Eva ha preparato insieme agli studenti i famosi Frati, quelle deliziose ciambelle (col buco, sennò che ciambelle sarebbero?) che si mangiano qui a Lucca tutto l'anno, ma particolarmente nel mese di Settembre, quando noi lucchesi andiamo a comprarceli al banchetto in Piazza Grande, o alle giostre.

Esistono diverse variazioni sul tema dei frati; si trovano vuoti, quelli che io preferisco, oppure senza buco e ripieni di crema o (nella versione più moderna) di nutella (in questo caso si chiamano bomboloni), oppure fatti a cilindro e ripieni di crema o di cioccolata (questi sono i fantastici cannoli, ricordo di una gioventù beata quando potevo ancora mangiarli...)






La caratteristica che tutte queste varianti hanno in comune è che sono tutti dolci fritti, ma strafritti, e pieni di zucchero, ma strapieni di zucchero.
I frati si trovano in tante regioni d'Italia, con nomi diversi. Per me, l'idea del frate evoca l'infanzia,…

NOVITA' A CASA LIS

Immagine
Ciao a tutti!  Grande novità:

è appena stato pubblicato il sito nuovo della nostra scuola; finalmente si può vedere meglio quanto è bella la nostra sede, e ci potete conoscere uno per uno . Infatti, nel nuovo sito trovate la presentazione di ognuno di noi, insieme a un piccolo video dove ci sono alcuni insegnanti che parlano del loro lavoro qui a LIS e alcuni studenti che raccontano perchè studiano la nostra bella lingua.
Inoltre, troverete due corsi nuovi di zecca: il corso Parla e Fotografa e il corso Parla e conosci Puccini. Naturalmente, riproponiamo anche i corsi ormai collaudati e di grande successo, Parla e Cucina e Parla e Cammina. E altre idee bollono in pentola...
Insomma, vi ho messo un po' di curiosità? Se è così, cliccate qui!! E fateci sapere cosa ne pensate del sito, siamo aperti ai vostri graditi suggerimenti!!!     Grazie a tutti e vi aspettiamo a Lucca e a LIS!
----------------------
(english version)

Hi everybody!   Great news!!!


our school new website has just bee…