Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

domenica 27 novembre 2011

Tagliatelle di farina di castagne

Visto che siamo in periodo di castagne mi fa piacere pubblicare questa ricetta per preparare la pasta con farina di castagne (o di neccio, come si dice a Lucca).

Tagliatelle di farina di castagne

Ingredienti per 8 persone:

350 grammi di farina di castagne

200 grammi di farina di frumento

2 uova

200 grammi di ricotta di pecora

50 grammi di pecorino o parmigiano grattugiati

Sale e pepe

Istruzioni

Si setacciano le due farine insieme per mescolarle bene, facendone un mucchio sul tavolo: fare poi una cavità al centro e aggiungervi le uova, un pizzico di sale e un po' di acqua tiepida. Mescolare dapprima con una forchetta le uova con l'acqua, aggiungendo via via della farina, poi continuare con le mani finché la pasta diventa omogenea, liscia ed elastica. A questo punto farne una palla e avvolgerla in una pellicola, facendola riposare per mezz'ora circa. Poi stendete la pasta in una sfoglia sottile ma non troppo, e lasciatela asciugare un pochino, ma non troppo. Dopo tagliate la pasta in strisce con un coltello liscio e cuocete in abbondante acqua bollente salata, preferibilmente “al dente”. Se cuocete la pasta subito dopo la preparazione, sono sufficienti due minuti di cottura da quando l'acqua riprende a bollire.

Poi si scolano le tagliatelle e si mettono in una terrina, dove in precedenza si era sciolta la ricotta con un po' di acqua di cottura. Si aggiunge il formaggio grattugiato e un po' di pepe, mescolando delicatamente. Buon appetito!



As it's the season of chestnuts, I am pleased to publish a recipe to prepare noodles with chestnut flour (or "neccio" flour as it's called in Lucca)

Tagliatelle with chestnut flour

Ingredients for 8 persons:

350 gram chestnut flour

200 gram wheat flour

2 eggs

200 gram ricotta from sheep milk

50 gram grated parmisan or pecorino cheese

Salt & pepper

Instructions:

First sift both flours together to mix them well and make a mound on the table. Open a hollow in the middle and add the eggs, a pinch of salt and some lukewarm water. First stir with a fork the eggs and the water, gradually adding the flour, then continue with the hands till the dough becomes smooth and stretchy. At this point make a ball and wrap it in clingfilm, letting it stand for about half an hour. Then roll out the dough in a thin sheet (but not too thin), and let it become a little dry, but not too much. After that cut the dough in stripes with a smooth knife and cook preferably “al dente” (which means not too soft) in copious salted boiling water . If you cook the noodles just after preparing the dough, two minutes from when water starts boiling again are sufficient.

Then you drain the tagliatelle and put them into a bowl, where you had previously melted the ricotta cheese with some cooking water. Add the grated cheese and some pepper, delicately mixing.

Enjoy your meal!|

domenica 20 novembre 2011

L'ultima di Ivano Fossati

Un grande cantautore italiano, Ivano Fossati, ha pubblicato il suo nuovo album con alcune belle canzoni che ci raccontano in modo poetico la realtà del nostro tempo. Fra queste vi voglio proporre Quello che manca al mondo”

Quello che manca al mondo è un poco di silenzio quello che manca in questo mondo è il perdono che non vedo e non sento tutta la gente intorno sogna di cavalcare il temporale
quello che serve alla vita
è acqua e sale
io non sono quell'uomo che aveva un sogno
che ne è stato dei sogni di questo tempo?
Di che cosa parliamo in questa vita? Di che cosa nutriamo i nostri figli?

Quello che mancherà domani è un monumento all'uguaglianza
quello che manca già stanotte sono mille parole d'amore
perché c'è gente che parla d'amore in una lingua morta, sono vivi e gli basta e sanno aspettare, ma in questa estate che sembra piuttosto dicembre non tutto va bene oppure sì, se vi pare.

Quello che manca al mondo lo vedo bene coi miei occhi
quello che manca a questo mondo non lo posso raccontare
io non sono quell'uomo che aveva un sogno e nemmeno l'artista che aveva un dono ma anche un solo pensiero fa strada, come tutte le grandi illusioni.

Quello che manca al mondo
è un poco di silenzio
quello che manca in questo mondo è il perdono che non vedo e non sento
quello che manca al mondo è un poco di silenzio.

A great Italian singer songwriter, Ivano Fossati, has released his latest album with some fine songs which are poetical reports of our time's reality. I am pleased to propose you “Quello che manca al mondo” (what the world is lacking)


What the world is lacking

is a little silence
what this world is lacking is forgiveness which I can't see nor hear
All people around dream of overcoming the thunderstorm
What life needs is
water and salt
I am not the man who had a dream
What has become of the dreams of this time?
What are we talking about in this life? With what do we feed our children?


What will be lacking tomorrow is a monument to equality
What is already missing tonight are thousand words of love
As there's people speaking of love in a dead language, content with being alive and waiting,
but in this summer that looks like winter not everything is right, or it is, if you think so.

What the world is lacking I can see well with my eyes
What this world is lacking I cannot tell
I am not the man who had a dream nor the artist who had a gift,
but even a single thought finds a way,
like all big illusions

What the world is lacking
is a little silence
What this world is lacking is forgiveness which I can't see nor hear
What the world is lacking
is a little silence