Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

venerdì 24 giugno 2011

Una visita a Villa Puccini a Torre del Lago

In questi giorni siamo andati con i nostri studenti a visitare la Villa Puccini a Torre del Lago, dove Giacomo Puccini risiedette negli anni della maturità, dapprima in case in affitto, e poi proprio in questa Villa, che fece costruire sulle rive del Lago di Massaciuccoli nel 1899.

A Torre del Lago il maestro compose la maggior parte delle sue opere: Manon Lescaut, la Bohème, Tosca, Madame Butterfly, La fanciulla del West, la rondine, e il Trittico. Dopo la sua morte nel 1924, la sua Villa fu adibita a museo, mantenendo intatto l'aspetto originale.


Che cosa abbiamo visto durante la visita? Soprattutto lo studio del Maestro con il pianoforte e lo scrittoio che usava per comporre, vari suoi ritratti e fotografie in diversi periodi della sua vita e oggetti personali, manoscritti, diplomi e onorificenze; la stanza dedicata alla caccia, di cui era molto appassionato, con i fucili, l'abbigliamento da caccia e i trofei; la cappella dove il poeta è sepolto con la sua moglie Elvira.

Le stanze che abbiamo visitato fanno rivivere nella memoria non solo la grandezza del compositore nel pieno della sua maturità artistica, ma anche le sue più comuni passioni, rendendone una immagine completa e affascinante.

Ed ecco un bel video musicale del Coro Muto dall'opera Madame Butterfly





A visit to Villa Puccini in Torre del Lago

Recently we visited Villa Puccini in Torre del Lago with our students. Here Giacomo Puccini lived in the years of his maturity, first in rented houses then in this villa he had himself built in 1899 on the banks of the lake of Massaciuccoli.

In Torre del Lago the Maestro composed many of his works: Manon Lescaut, La Bohème, Tosca, Madame Butterfly, La Fanciulla del West, La Rondine, and il Trittico. After his death in 1924, the Villa became a museum, maintaining its original aspect.

What did we see during our visit? First of all, Puccini's studio with the piano and the desk he used to compose, several portraits and photos of him in different periods of his life; and personal objects, manuscripts, diplomas and awards; the hunting room (as he was a passionate hunter) with his guns, clothing and trophies; the chapel where he rests together with his wife Elvira.

The rooms we visited revive not only the memory of the composer's greatness in his artistic maturity, but also of his more common passions, giving us a complete and fascinating image of him.





Nessun commento:

Posta un commento