Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

domenica 16 gennaio 2011

Come si facevano i necci di castagne nei tempi passati


Vi offriamo una descrizione fotografica del procedimento tradizionale di preparazione dei necci (sfoglie di pasta di farina di castagna da mangiare da sole o con la ricotta): oggigiorno, invece dei testi di pietra si usano delle piastre di acciaio, un po' meno poetiche, segno di modernità. Le foto di Ugo Conti sono tratte da un libriccino pubblicato dagli amici del Museo del Castagno di Colognora di Pescaglia.

We are offering you here a photo description of the traditional way of cooking "necci" (a thin pancake of chestnut flour to eat alone or filled with ricotta cheese): nowadays, instead of the stone plates, they use steel plates, somewhat less poetic, a sign of modernity. Pictures are by Ugo Conti and are taken from a booklet published by our friends of the Museum of the Chestnut in Colognora di Pescaglia. (I won't translate the captions, as they are simple sentences, useful to learn)

Si accende il fuoco nel camino


Un mazzetto di foglie di castagno

Si mettono le foglie in acqua prima di usarle
Le piastre ( i testi) sono pronte per essere riscaldate sul fuoco


Si mettono le piastre a riscaldare

Si spegne (si stempera) la farina in un recipiente di legno

Si aggiunge acqua e un po' di sale e si mescola con un mestolo

Le piastre sono calde e si può iniziare

Si versa una ramaiolata dell'impasto sulle foglie


Si mettono due foglie sull'impasto e si copre con un'altra piastra

L'impasto cuoce tra le piastre calde

E infine i necci sono pronti da gustare!




Nessun commento:

Posta un commento