Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

giovedì 10 giugno 2010

Francesco

Correva l'anno 1970, io con i miei 15 anni mi dilettavo di musica ed ascoltavo una trasmissione alla radio non mi ricordo se ogni giorno o forse solo qualche pomeriggio alla settimana. Si chiamava "Per voi giovani" e proponeva le uscite più interessanti, fuori dal circuito della musica leggera, al tempo in cui stava affermandosi la cosiddetta canzone d'autore, i cui testi di argomento vario, amore, protesta, politica, vita quotidiana, davano l'impressione di essere piccoli pezzi letterari piuttosto che canzonette da festival di Sanremo. E fu così che nel 1970 mi capitò di ascoltare una rassegna di canzoni di un nuovo cantautore non ancora affermato ma considerato dalla critica un emergente di lusso: quel giorno ascoltai rimanendone affascinato, Canzone di notte, Un altro giorno è andato e l'Isola non trovata, canzoni che ancora oggi a distanza di 40 anni conosco a memoria e ogni tanto mi diverto a cantare. Ho letto ieri sul giornale che tra qualche giorno Francesco compirà 70 anni, non posso che sentirmi spiritualmente vicino a lui come quando rimasi fulminato dalle sue ballate tanti anni fa....

It was the year 1970 and I was a boy of 15 who liked music and listened to a radio broadcast, I can't say if it was daily or just some days a week. It was called “Per voi giovani” and it proposed new releases outside the easy listening genre: it was the time the so-called “canzone d'autore” was gaining ground, with lyrics on various subjects like love, social protest, politics, everyday life, aiming to be little pieces of literature rather than simple pop songs. So it went that in 1970 I chanced to listen to a series of song by a new songwriter, who was not famous yet but was considered a remarkable emergent by critics: on that day I was delighted to listen to “Canzone di notte”, “Un altro giorno è andato”, “L'isola non trovata”, songs which I have known by heart since and after 40 years still like to sing now and then. Yesterday I read that Francesco Guccini will become 70 in a few days, so I can't but wish him all my best and feel spiritually close to him like when I was struck by his ballads many years ago.....

...

Nessun commento:

Posta un commento