Parlo Italiano...

...E LO SCRIVO, LO LEGGO, LO SMONTO....E LO RIMONTO!

giovedì 30 dicembre 2010

Un piccolo grande libro per capire Lucca e i lucchesi


E' uscito in questo periodo un libro di Remo Santini, giornalista della “Nazione”, che ho notato sugli scaffali di un'edicola e che mi ha subito incuriosito: "Lucchesità – Vizi & Virtù". In un primo momento, ho pensato fosse una pubblicazione editoriale, di quelle che si vendono insieme ai giornali, tipo il dizionario del vernacolo o le ricette, ma poi l'ho voluto leggere e mi sono accorto che era veramente una narrazione originale, per niente celebrativa, ma anzi ricca di spunti per una lettura critica e costruttiva del nostro essere lucchesi. Un testo che sarà molto utile come materiale di studio per le nostre classi di italiano per stranieri: gli studenti infatti apprezzano sì l'arte, la cucina, la natura, ma sono anche interessati a capire la mentalità e le abitudini della gente, specialmente quando vengono per imparare o perfezionare l'italiano. Grazie quindi a questo contributo di Remo Santini, e.......

buon 2011 a tutti i lettori del nostro blog!

Some days ago I noticed a book on sale at a newsagent, which aroused my curiosity: "Lucchesità-Vizi & Virtù", by Remo Santini, a journalist at “La Nazione”. At first I thought it was kind of editorial stuff to sell with newspapers, like a vernacular dictionary or a book of recipes, but I decided to read it and realized it was a definitely original narration, not at all celebrating, on the contrary rich in cues for a constructive criticism of our “Lucchesism”. I think this book will be useful as learning material for our classes of Italian for foreigners: our students enjoy Lucca's art, cuisine and natural environment a lot, but at the same time they are willing to understand the mentality and the customs of the people, especially when they come here to learn or refresh their Italian. Well, thanks to Remo Santini for his fine contribution and.....

a happy and peaceful 2011 to all our blog readers!




Nessun commento:

Posta un commento